Francia

Una Francia che non t'aspetti, che si scopre simile, sorella. Tradizioni, modi di dire, saperi comuni divisi solo da una lingua, i cui echi lontani ricordano i nostri porti e valichi, i nostri confini. La esploro questa Francia con l'occhio nel mirino della macchina fotografica, che corre al cielo lungo le guglie, gli archi delle sue Chiese maestose e spettacolari; che accarezza i profili di pietra delle case basse, degli eleganti palazzi o la linea rigorosa dei vigneti; che si perde nella linea dell'orizzonte dal finestrino del mio treno, dove le montagne del Sud si gettano sul mare, tra la rossa roccia e le acque o dove l'ombra di un pascolo interrompe la bianca neve del Massiccio centrale. Con le mani sempre alla ricerca del taccuino dove appuntare nomi, indirizzi, storie e con il palato sempre pronto ad assaporare una nuova emozione, da gustare ad occhi chiusi...

Qui ti racconterò la mia Francia, dove la bellezza si manifesta nei gesti più semplici e lo stupore ti colpisce nelle simiglianze. Sei pronto a partire?

Un giorno a Port Grimaud: la forma dell’acqua

Port Grimaud: tra l'azzurro palpabile delle onde ed un sogno che pareva impossibile da realizzare. Gli strabilianti colori delle case di Burano, la forma ad accento circonflesso di Rialto, i canali con i ponti bassi,...
Place de l'Hôtel de Ville ad Aix-en-Provence

Cosa fare ad Aix-en-Provence

Sufficientemente centrale per raggiungere comodamente Avignone, Arles, la Camargue ed i principali borghi di Provenza, Aix-en-Provence è la località perfetta da scegliere come base per il tuo viaggio, soprattutto se come me cerchi un...

Itinerario in Provenza: Gordes, Sènanque e la lavanda del Louberon

Viola, lilla, violetto in tutte le sfumature. Poi l'azzurro di un cielo che inonda di luce, il verde della vegetazione, il grigio delle pietre delle bories e dei paesi aggrappati sulle alture, i profumi...
Il sentiero immerso nella vegetazione verso la Plage Lou Plantié

Hyères (Var): 10 cose da fare tra le saline e le spiagge della Presq’île...

Potrei descrivertela ad occhi chiusi la geografia di quello che i francesi chiamano "Sud", la costa che parte con la virgola di Mentone e il suo porto che sembra guardare l'Italia con nostalgia e...

SEGUI I MIEI VIAGGI SUI SOCIAL

258FansMi piace
171FollowersSegui
426FollowersSegui
Uno degli oggetti realizzati in ferro battuto esposti nei locali dell’ex Lanificio in occasione della XXIII Biennale di Arte Fabbrile a Stia

300 fabbri da tutto il mondo alla XXIII Biennale Europea d’Arte Fabbrile a Stia....

Trecento fabbri venuti da oltre venti Paesi di tutto il mondo per sfidarsi a colpi di martello su dodici forge infuocate. Dall'alba a notte...
Un piatto di ravioli alla Sagra del Raviolo di Partina

Un cuore soffice: la sagra del Raviolo a Partina in Casentino

Un guscio gentile a racchiudere un soffice ripieno. Che siano di erbe selvatiche come usava una volta (ortica, minuto ma anche vitalba, tarassaco...), di...
Frittura di Pesce, Piadamarina, porto di Pesaro

Mangiare al porto di Pesaro: Piadamarina, un morso di mare col mare davanti!

Quello di Pesaro è un porto silenzioso, che definiresti quasi "riservato". Lontano dai bagni affollati, dalle risate soffocate dal sole di agosto, ingentilito da...
Degustazione dei vini dell'azienda Rocca di Montegrossi

Rocca di Montegrossi: quando l’esser visionari è questione di famiglia

Il Chianti Classico è un vino complesso. No, niente stereotipi dettati dall'abuso di un termine dietro il quale per anni si è voluto infilare...
Festa di Santa Cristina Papiano, Tortelli di patate burro e salvia

Casentino: la Sagra dei Tortelli a Papiano (Stia)

Questo articolo, in originale, è apparso su AdHoc News. Leggilo qui. Il colore di Papiano è il verde. Verde dei boschi del Casentino che l'avvolgono come...