Home Gastronomia

Gastronomia

La gastronomia è sensazione: emozionarsi al profumo del pane caldo, al tripudio di colore sui banchi del mercato. Emozionarsi per un piatto preparato con amore. Assaporare un frutto della terra nel campo dove nasce. Incuriosirsi davanti ad una ricetta. Lasciarsi sedurre dal bouquet di un vino e viaggiare tramite i ricordi di una massaia che racconta mentre stende la sfoglia... Perchè non si può comprendere alcuna cultura se prima non non si passa per la sua tavola.

Le polpette della Trattoria Da Burde

Il mio comfort food? L’ho ri-trovato Da Burde a Firenze!

Voi ce l'avete un comfort food? Si, un cibo "carezzevole". Un cibo che coccola l'anima, accarezza lo stomaco, stuzzica la fantasia e vi fa un po' tornar bambini. Che vi tira giù quella lacrimuccia che...
Trattoria Da Enzo al 29, Trastevere, Roma

Da Enzo al 29 a Trastevere: il gusto della Roma più vera

Da Enzo al 29 ti accoglie col profumo della Trastevere più vera. L'odore del sugo, quello buono, dove distingui la freschezza del pomodoro e degli odori. Un leggero sentore di frittura ed il vociare...
Tortelli di patate al ragù bianco di Chianina, Ristorante Tortello Divino, Arezzo

Il ristorante che sa di casa: Tortello Divino ad Arezzo

C'è ancora bisogno di cucina casalinga qui ad Arezzo. Di mani capaci di sporcarsi di farina, del sapore genuino e schietto del ragù, di pane fatto in casa, di salumi che parlano senza tanti...
Un supplì vicino a via dei Condotti, proprio dove apparve per la prima volta in un menù, nel 1874

Supplì al telefono: l’origine e la ricetta di un capolavoro dello street food romano

Tutte le strade portano a Roma. Vale anche per la cucina, che qui s'è edificata nel tempo grazie alla mescolanza delle tante genti che l'hanno eletta nel corso dei secoli a nuova patria: Abruzzo, Marche,...
I Carciofi alla giudìa, una delizia della cucina ebraico romanesca qui proposta in versione streetfood da Domus Carciò

I Carciofi alla giudìa: l’origine, la ricetta e uno stornello romanesco

Foglie croccanti. Un cuore che si scioglie in bocca. E quel colore dorato scuro che sul piatto lo fa sembrare una corona antica. Il Carciofo alla giudìa è di gran lunga uno dei miei...
Pane di patate della Garfagnana sul banco del taglio ad Arezzo Flower Show

Il pane di patate della Garfagnana: quando un prodotto racconta la storia del suo...

Il pane di patate della Garfagnana è uno di quei prodotti con una storia semplice quanto affascinante. Tipico della Garfagnana toscana ed in particolare dell'alta Valle del Serchio, testimonia ed incarna al contempo la...
Tartellette della Pasticceria Giotti, Giovinazzo (Bari)

Radici ben salde nella tradizione pugliese ed un ammaliante profumo di mandorle e cioccolato:...

Mani riunite attorno ad un tavolo di legno grezzo a pelare mandorle. Il profumo dei dolci tradizionali che si spande nei vicoli. L'attenzione estrema nel rifilare una cupola di Pan di Spagna e poi...
Botti d'invecchiamento della grappa metodo Solera, Distilleria Segnana, Trento

Scoprire Solera ed Estrema 50 di Segnana: le grappe trentine firmate Ferrari

Tutti conosciamo Ferrari, la bollicina italiana per eccellenza. Meno nota è invece Segnana, la distilleria di proprietà del Gruppo Lunelli situata proprio accanto alla cantina Ferrari di Trento. Quella di Segnana è una storia...
La pizza "Napoli destrutturata" della pizzeria Al Foghèr di Arezzo: pomodoro, burrata, alici, basilico ed origano

Una pizza ad Arezzo? Da Al Foghèr: ingredienti scelti con cura per una pizzeria...

Riesci a immaginarti una pizza che è come una sinfonia: in continua evoluzione, con gli ingredienti che si aggiungono e rimuovono come in uno spartito musicale; cancellati, aggiustati o sostituiti dopo mesi di ricerche...
Spezzatino di Cervo e polenta al Rifugio Aquila Nera, Kamauz

Cenare nel cuore della Valle dei Mòcheni con i piatti della tradizione trentina

É risaputo che il modo migliore per cogliere l'anima di un luogo è incontrarne le tradizioni enogastronomiche. Ed allora quale migliore occasione per immergersi nella schiva e riservata cultura mòchena di una cena al...
L'aperitivo al Rifugio Van Spitz prima di cominciare la ciaspolada nel cuore della Valle dei Mòcheni

Una ciaspolada nella Valle dei Mòcheni ed un assaggio dei suoi prodotti tipici

La cosa che più mi ha colpita della Valle dei Mòcheni? Il silenzio. Il silenzio che avvolgeva il paese di Kamauvrunt al mattino, quando svegliarsi per ritrarre con la macchina fotografica le bacche ghiacciate in giardino...
Canederli al formaggio con ragoût di funghi porcini, Ristorante La Cacciatora

Incontrare la cucina trentina nella Piana Rotaliana e scoprire l’Istituto di Tutela Trentino Grappa

Due opposte pareti di roccia grigia il sipario naturale che abbraccia le valli circostanti. In mezzo i vigneti. Tutti rigorosamente allevati con quel peculiare sistema detto "pergola trentina" che qui aiuta la vite a...
Il vecchio impianto di distillazione della Distilleria Bertagnolli

Scoprire la distillazione discontinua della Grappa trentina alla Distilleria Bertagnolli

Il mio primo incontro con la distillazione della Grappa trentina e con l'utilizzo del metodo discontinuo avviene alla Distilleria Bertagnolli di Mezzocorona. Qualche curva dal ristorante La Cacciatora (di cui ti ho parlato qui),...
La mia cena a Carlo e Camillo, bistrot del Ristorante Carignano e dell'Hotel Sitea, Torino

Carlo e Camillo a Torino: il re, il ministro e un vero bistrot

Si dice che Carlo Alberto fosse particolarmente frugale a tavola, che mangiasse con scarso appetito e privilegiasse pietanze un po' "sciape", per dirla alla toscana! A differenza del figlio, che appena libero da impegni...
Bicchieri all'Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano 2018

Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano 2018: l’equilibrio che annuncia un nuovo Rinascimento

Ho un bel sorriso stampato in faccia mentre scrivo di questa Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano 2018. Non capitava da molto tempo. Non che io sia mai stata una frequentatrice assidua delle Anteprime (questa...

SEGUI I MIEI VIAGGI SUI SOCIAL

258FansMi piace
171FollowersSegui
426FollowersSegui
Uno degli oggetti realizzati in ferro battuto esposti nei locali dell’ex Lanificio in occasione della XXIII Biennale di Arte Fabbrile a Stia

300 fabbri da tutto il mondo alla XXIII Biennale Europea d’Arte Fabbrile a Stia....

Trecento fabbri venuti da oltre venti Paesi di tutto il mondo per sfidarsi a colpi di martello su dodici forge infuocate. Dall'alba a notte...
Un piatto di ravioli alla Sagra del Raviolo di Partina

Un cuore soffice: la sagra del Raviolo a Partina in Casentino

Un guscio gentile a racchiudere un soffice ripieno. Che siano di erbe selvatiche come usava una volta (ortica, minuto ma anche vitalba, tarassaco...), di...
Frittura di Pesce, Piadamarina, porto di Pesaro

Mangiare al porto di Pesaro: Piadamarina, un morso di mare col mare davanti!

Quello di Pesaro è un porto silenzioso, che definiresti quasi "riservato". Lontano dai bagni affollati, dalle risate soffocate dal sole di agosto, ingentilito da...
Degustazione dei vini dell'azienda Rocca di Montegrossi

Rocca di Montegrossi: quando l’esser visionari è questione di famiglia

Il Chianti Classico è un vino complesso. No, niente stereotipi dettati dall'abuso di un termine dietro il quale per anni si è voluto infilare...
Festa di Santa Cristina Papiano, Tortelli di patate burro e salvia

Casentino: la Sagra dei Tortelli a Papiano (Stia)

Questo articolo, in originale, è apparso su AdHoc News. Leggilo qui. Il colore di Papiano è il verde. Verde dei boschi del Casentino che l'avvolgono come...